La campionessa del TriSinnai Lisa Orrù

 
Elisabetta Orrú nota Lisa (se non sapete chi votare alle prossime elezioni presidenziali, adesso avete tutti gli elementi) è una delle atlete più forti nella storia del Trisinnai, nonché una delle più forti a livello regionale. A lei quindi il meritato onore di inaugurare la prima intervista ufficiale del nostro sito. In realtà la prima intervista sarebbe dovuta spettare ad un’altra nostra fortissima atleta, Giorgia Mura, vincitrice del Circuito di Triathlon Cross 2016 nonché di innumerevoli gare e campionati regionali di nuoto in acque libere. Ma siccome questo sito é gestito da incompetenti, cercheremo di rimediare al più presto anche con Giorgia. 
 

In una foto di repertorio, Lisa festeggia con Giorgia Mura dopo che questa ha vinto il Circuito di Triathlon Cross 2016

 
Bene… dopo avere fatto una bella figuraccia con Giorgia e dopo avere appena snobbato Lisa che stiamo per intervistare, non potevamo iniziare nel modo migliore.
 
Premessa: considerando che io non partecipo ad una gara da oltre un anno (non che si sia notata la mancanza, peraltro) questa intervista sarà molto sbilanciata a favore della intervistata, visto che potrà raccontarmi tutto quello che vuole e io le crederò ciecamente. E così dovrete fare anche voi. Perciò fate da bravi e diamo la parola alla Campionessa.
 
Ciao Lisa, so che domenica scorsa hai vinto una gara. Qualcuno l’ha pubblicato nella nostra chat. Raccontaci un po’ di che gara si trattava e che cosa è successo.
 
Ciao, ho partecipato al primo Aquathlon Blue Tribune di Cagliari, un aquathlon classico che prevedeva 2,5 km di corsa, 1000 mt  di nuoto e 2,5 km di corsa. Nonostante fossi molto stanca, considerato che sto preparando il 70.3 del Forte village in calendario per il 28 ottobre, nella prima frazione di corsa ho lasciato le mie avversarie indietro entrando per prima in zona cambio, ho nuotato seguendo il gruppo per individuare le boe tenendo con costanza in buon ritmo ma venendo sorpassata dall’agonista di Sassari Valeria Marras, ed infine nella corsa finale ho dato il massimo per riprendermi la mia prima posizione.
 
Detto così sembra anche facile e quasi casuale. In realtà, con la gara vinta a Solanas ad agosto 2017, come sempre impeccabilmente organizzata dalla nostra società, sei diventata Campionessa Regionale di Aquathlon 2017. Tra i fioretti per il 2018 c’è quello di lasciare qualche gara anche alle altre oppure continuerai a far mangiare polvere a tutte senza pietà?
 
Spero per il 2018 di continuare a far inalare polvere alle mie avversarie e se riesco non mi dispiacerebbe seguire i miei compagni di squadra Marco pala e Luca Piredda in un bel Ironman!
 
Quali emozioni hai provato a rappresentare una società gloriosa come il Trisinnai?
 
Sono orgogliosa di far parte del TriSinnai, dove trovo persone adorabili che mi supportano in ogni momento e sempre pronte in gara e fare il tifo per me.
 

Un classico esempio di tifo TriSinnai composto e discreto mentre accompagna la campionessa…

 
Raccontaci quali allenamenti hai fatto per prepararti al meglio a questa gara.
 
Meglio non parlare dei miei allenamenti, farei ridere tutti!
 
Hai seguito qualche tabella di allenamento o fai tutto di testa tua decidendo volta per volta?
 
Io non ho un tecnico che mi fa delle tabelle, ho pochissimo tempo disponibile perché ho un attività e una famiglia che mi impegna tutti il tempo.
Insomma esco in pineta e corro liberamente finché l’orologio non mi dice: devi rientrare!!
All’ ora di pranzo vado 3 volte alla settimana a nuotare, e una volta alla settimana esco in bici.
Dovrei allenarmi molto di più , ma non riesco a trovare un po di tempo in più !
 
Il TriSinnai ha una consolidata tradizione nel fare casino nel posizionamento delle boe, abbiamo iscritto Kappa e Tiger al Nautico per farsi una cultura marinara ma i risultati tardano ad arrivare… Ieri era tutto a posto? Possiamo chiedere al Blue Tribune di dar loro qualche ripetizione, oppure secondo te non ci sono più speranze?
 
Come organizzazione penso che il TriSinnai non abbia nulla da copiare dagli altri, l’aquathlon di Solanas era organizzata benissimo, sembravano in una grande festa organizzata da una grande famiglia.
 
E’ inutile, non riusciamo a provocare la campionessa, che risponde sempre in maniera professionale… Prossime gare in programma? Ci interessa saperlo anche per preavvisare Rudy che si prepari a montare e smontare il campo gara…
 
La prossima gara tanto attesa sarà il medio del Forte Village prevvisto il 28 ottobre.
E lì Rudy sarà impegnato in prima persona a montare il campo gara, nonostante sia il presidente regionale FITRI , e’ sempre pronto a dare una mano per la riuscita di tutte le manifestazioni.
 

La premiazione di Lisa Orrù all’Aquathlon Blue Tribune